• Przemysl (Poland) informal first aid center

    Ucraina, gli ultimi saranno sempre gli ultimi

    A causa delle circostanze della crisi1, il flusso in uscita dall’Ucraina presenta la peculiarità di essere composto soprattutto da donne, anziani e minori, persone fortemente a rischio di sfruttamento e tratta, nonché di subire ulteriori traumi e violenze, in particolare gender based. I rischi aumentano esponenzialmente nel momento in cui tali persone soffrono di disabilità psico-fisiche. Attualmente, sono circa 3 milioni e mezzo le persone che sono riuscite a uscire dall’Ucraina cercando salvezza in un altro paese, di cui un milione e mezzo minori. Se non esiste una stima precisa di quanti di loro siano affetti da disabilità, è ragionevole supporre che tale percentuale possa aggirarsi – almeno per quanto riguarda i minori…